Pagine

giovedì 13 marzo 2014

Maggio al Poggio: dove si trova, ed altri espositori

"La Peggio" lunetta di Giusto Utens - Museo Firenze Com'era

Il 4 Maggio si avvicina inesorabilmente, ed ho ancora mille cose da dirvi, tantissimi espositori di presentarvi!

Oggi volevo parlarvi del luogo magico dove si terrà l'evento: per un'appassionata di antico come me non poteva esserci miglior fortuna che andare a vivere in un luogo in cui ogni pietra trasuda storia!

L'antico borghetto di Lappeggi è nato è si è sviluppato attorno all'omonima Villa Medicea, che si dice fosse chiamata così in quanto "La Peggio" tra le molte appartenenti all'antico casato dei Medici.

Come sempre succedeva tutto attorno alla villa, saltuaria dimora del Signore,  nasceva un corollario di edifici 'satelliti' al benessere della famiglia padronale, alla manutenzione della proprietà ed alla sopravvivenza della piccola comunità che vi viveva: soltanto 15 anni fa, quando abbiamo acquistato il rudere dove adesso abitiamo, molti edifici erano ancora in stato di abbandono e diversi mantenevano ancora le caratteristiche originarie. Adesso tutti sono stati ristrutturati e sono abitati, ma mantengono ancora i nomi originari.

La Cappella ospita lo studio di un architetto, la Limonaia due splendidi appartamenti, così come la falegnameria, la 'Formaggiaia', la mia 'capanna' (o fienile), e mi pare ci fosse anche un frantoio.

E dopo avervi brevemente presentato questo luogo speciale, voglio presentarvi ancora qualcuno degli specialissimi espositori di Maggio al Poggio:


Maggio è la 'stagion dei fiori' per eccellenza: 
non poteva quindi mancare a Maggio Al Poggio la flower stylist per eccellenza!

Ho il piacere e l'indubbio onore di annunciare che non solo 'marché & picnic' sul Poggio, ma anche workshops di composizione floreale con Lieta de 'La Buca delle Fate' :

"Appassionata di fiori e decorazione,mi piace accostare elementi naturali a contenitori inusuali per creare inediti centrotavola e composizioni floreali per la casa ed il giardino.
In occasione di "Maggio al Poggio" metterò a disposizione la mia esperienza con mini corsi della durata di circa un'ora e mezzo , fornendo tutto il materiale necessario in modo che ogni partecipante, con le sue mani e la mia guida, possa realizzare la propria composizione."

E' gradita la prenotazione.
Per informazioni dettagliate contattare l'indirizzo Fb Lieta Cima o mail: lietabo@gmail.com




Oggi vi propongo anche le splendide creazioni di Nicole e Stefano
L'artigianalità fiorentina di lui coniugata al gusto impeccabile ed allo charme francese di lei, danno vita ad Atelier 57 F:

"Lampade, complementi d'arredo in legno, tessuto e fil di ferro, riuso di oggetti del passato, modifiche di mobili esistenti, realizzazione di oggetti e mobili su richiesta del cliente"







Son soddisfazioni!
Non è per dire, ma avere a Maggio al Poggio Lelia & Andrea,
 i 'no-bloggers più famosi del web',
 come ebbe a definirli qualcuno... 
Loro le corone più rinomate del web, ma non solo corone!

"Legno, lino, ferro e ruggine...
Questi i materi
ali che contraddistinguono il nostro lavoro a 4 mani:
Lelia e Andrea,la coppia no-blog per antonomasia; 
i rugginosi (ma non arrugginiti) "creatori" di corone, 
per aspiranti Re e Regine, Principi e Principesse.
Elementi in vetro e piccoli tocchi brocante completano i nostri oggetti, 
dove ogni dettaglio non è mai lasciato al caso."







E voglio concludere la presentazione di oggi proprio con lei, la cara Sara di Perle di Cotone
nessun espositore volle fortissimamente volle partecipare ad un evento più di lei!
Non sapete il perchè? Bene, venite al Poggio il 4 maggio e lo scoprirete... 

Lasciamo che si presenti lei stessa con le sue parole:

"Perle di Cotone nasce da un armadio pieno di vecchie scatole. Scatole di pizzi, paillettes, scampoli, campioni di lavori realizzati decenni fa. Raccolti da una nonna che ha sempre amato conservare tutto, ma che mai avrebbe creduto che un giorno, da tutto questo, la nipote avrebbe creato una passione e, poco dopo, un piccolo marchio di bijoux.
Materiale di base è il filo di cotone. Lavorato all’uncinetto, tinto, tagliato, piegato, inamidato, annodato, impermeabilizzato fino a trasformarlo in vero e proprio gioiello.
Al cotone si affianca anche il legno, altro materiale naturale e ricco di storia, impreziosito da pietre dure, elementi in vetro e piccoli inserti metallici.
Fortemente influenzati da un gusto vintage unito ad una particolare sensibilità verso lo stile shabby chic e provenzale i gioielli Perle di Cotone nascono per donne di ogni età che amano vivere in armonia con la natura e con le stagioni, con il presente ma anche con il passato."


 Vi do l'arrivederci a domani, con altri espositori da presentarvi ed alcune indicazioni su come arrivare a Lappeggi!




8 commenti:

  1. Vivere in luogo così ricco di fascino...una natura meravigliosa che fa da cornice...e noi fortunatissimi a condividere (anche se per un solo giorno) tanta bellezza con te!
    Lelia

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di incontrare e rivedere queste persone favolose e tutta la loro passione e poesia!!!

    RispondiElimina
  3. Sarà bello scoprire i i luoghi che ci descrivi, la bella Toscana non delude mai!
    Che gioia stare tra queste talentuose creatrici, e che emozione conoscerle o riabbracciarle. Attesa trepidante e laboriosa!
    Marina

    RispondiElimina
  4. Ma che iniziativa stupenda! Farò il possibile per esserci! Sono abbastanza vicina! (Prato) così poterò dare un volto a tante e brave bloggers come te! Silvia

    RispondiElimina
  5. Onorata di far parte dei questa rosa di partecipanti!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Ma io mi chiedo: come farò a vendere se dovrò conoscere tutte queste persone fantastiche?? Mah! metterò qualche folletto dietro al banco....marito???
    Brava Dani per l'organizzazione e brave/i a tutti i creativi.
    Bogomilla

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia....sarà una giornata fantastica! E anche questa volta non riuscirò a vivere dal vivo le vostre belle emozioni, ma me le gusterò dai post che scriverete! Buon divertimento :-)
    Sofia

    RispondiElimina
  8. Sono davvero felice di far parte di questo progetto e la storia del luogo in cui vivi è davvero affascinante... non potevo immaginare miglior luogo per iniziare quest'avventura... Non vedo l'ora!

    RispondiElimina